Sopracciglia, forma e spessore?Scegliere in base alla forma del viso!

Durante la depilazione delle sopracciglia, dobbiamo scegliere forma e spessore in sintonia con la forma del nostro viso (Scopri qui: qual’è la forma del tuo viso? ) e dobbiamo depilare le sopracciglia in maniera corretta, seguendo le proporzioni. (Scopri qui: Come farsi le sopracciglia?)

Una volta apprese queste nozioni, potremmo scegliere lo spessore e la forma delle nostre sopracciglia adatte al nostro viso.

Spessore

Lo spessore delle sopracciglia può essere sottile, medio, spesso.

Spesso: il sopracciglio è corposo e ben visibile, consigliato a chi possiede o desidera accentuare tratti decisi ed evidenti.

Medio: il sopracciglio si mostra alquanto naturale, delineato e visibile.

Sottile: il sopracciglio è poco presente e fino, è appropriato per un viso minuto dai lineamenti delicati.

I peli, che fanno parte del sopracciglio possono essere radi, nella media o folti e contribuiscono allo spessore e al riempimento.

Radi: quando i peli presentano degli spazi tra di loro. In questo caso durante la depilazione bisogna avere molta attenzione e accortezza, poiché si creano facilmente dei buchi tra un pelo e l’altro. Per dare un effetto di maggior riempimento è opportuno utilizzare una matita.

Nella media: i peli non sono né radi né folti, si presentano quindi omogenei, lineari e facilmente modellabili durante la depilazione.

Folti: in questo caso i peli sono fitti uno dietro l’altro e appaiono ben compatti e uniti tra loro, a volte sono talmente tanti, che nascondono completamente la pelle sottostante il sopracciglio. In questo caso durante la depilazione è possibile sfoltire, togliendo i peli in eccesso, per dare un effetto meno pieno. In alcuni casi il sopracciglio è talmente abbondante che è necessario tagliarlo leggermente. (approfondirò in un altro articolo come tagliare correttamente le sopracciglia).

Forme

Analizziamo le forme delle sopracciglia più comuni.

Dritta : questa forma è lineare e poco arcuata, ma rispetta comunque i canoni proporzionali richiesti.

Tondeggiante: in questa forma la parte dell’angolo appare arrotondata e morbida, infatti non deve essere curvata dalla testa, altrimenti uscirà fuori un effetto a “parentesi” del tutto sgradevole.

Ala di gabbiano: è la forma più diffusa, in questo caso l’angolo è ben delineato e visibile, nella parte iniziale è più spessa, mentre nella coda appare più sottile.

Arcuata: è la forma più allungata, con l’angolo sottile e alto, queste sopracciglia slanciano particolarmente il viso e accentuano l’attenzione sullo sguardo e la parte superiore del viso.

Scegliere la forma delle sopracciglia secondo la forma del viso.

Una volta che avete capito che forma del viso avete, leggete quale forma di sopracciglio è più adatta a voi.

Il viso ovale

Chi possiede questo viso è molto fortunato, poiché non deve seguire una forma precisa, ma vanno bene tutte, purché seguano le proporzioni, la naturalità e non si facciano i banali errori!

Il viso lungo

A chi possiede questa forma consiglio dritte o tondeggianti, per dare orizzontalità alla zona.

No ad arcuate altrimenti allungheranno ancora il viso.

Il viso quadrato

Chi possiede questa forma deve allungare i tratti, consiglio ad ala di gabbiano, arcuate e tondeggianti, cercando comunque di creare una forma morbida specialmente se il viso è molto squadrato.

No dritte, poiché non sono in grado di dare verticalità al volto.

Il viso tondo

Questo viso ha bisogno di essere allungato il più possibile, è consigliata la forma ad ala di gabbiamo o arcuata, l’angolo deve risultare ben definito.

No tondeggianti, i tratti di questo volto già sono morbidi!

Il viso triangolare o a cuore

Consiglio per queste forme sopracciglia arcuate con un angolo ben definito, in modo che attirino l’attenzione nella parte superiore del volto e la distolgano nella zona del mento, in genere prominente.

Il viso a trapezio e diamante

Per questa forma è ideale un sopracciglio ad ala di gabbiano o dritta che allarghi la parte superiore della fronte. Nel caso in cui siano presenti tratti molto duri si può optare anche per tondeggiati.

Consiglio

Inoltre possiamo far partire il sopracciglio nella zona della testa leggermente oltre il punto 1, per far sembrare le sopracciglia più vicine e dare più verticalità al volto.(In quadrato, tondo)

Oppure al contrario possiamo far partire il sopracciglio nella zona della testa leggermente dopo il punto 1, per creare ancora  più spazio e orizzontalità. (In lungo, triangolare, trapezio)

Come già detto nell’articolo precedente modellate le vostre sopracciglia seguendo comunque la forma naturale, senza stravolgerle completamente!

Vi ricordo che vi possono essere utili gli articoli:

Come farsi le sopracciglia?

Qual’è la forma del mio viso?

Sopracciglia da uomo, come sistemarle?

Buone sopracciglia!

Come farsi le sopracciglia? Proporzioni da seguire ed errori più comuni.

Le sopracciglia

Sono formate da piccoli peli concentrati sull’arcata sopraccigliare e dividono la fronte dall’occhio, proprio per proteggere quest’ultimo dall’arrivo di corpi o fluidi, che potrebbero danneggiare la vista.

Le sopracciglia vengono modellate in estetica al fine di  migliorare l’aspetto e la pulizia del viso e per accentuare l’intensità dello sguardo.

Scopriamo insieme le proporzioni da seguire e gli errori più commessi!

Struttura

Sono composte dalla testa, che si trova nella parte interna, subito dopo la fine del naso, ed è generalmente la parte con più peluria, poi segue il corpo, che si sviluppa sull’arcata sopraccigliare e infine la coda, che chiude la linea con una peluria sempre più sottile ed invisibile.

Quali sono le proporzioni perfette da seguire?

Quando si decide di depilare le sopracciglia, specialmente se è la prima volta,bisogna analizzare la loro forma naturale.

Ora vi mostrerò le proporzioni adeguate, che bisogna seguire, per modellare le sopracciglia in maniera proporzionata alla forma del nostro viso e successivamente vi mostrerò gli errori che si commettono durante la depilazione.

Riga 1:  indica il confine oltre il quale il sopracciglio non deve andare e coincide con il lato del naso.

Riga 2: indica il punto in cui il sopracciglio raggiunge la massima altezza per realizzare l’arco; parte dal lato nel naso e passa attraverso la parte esterna dell’iride.

Riga 3: indica il punto in cui il sopracciglio finisce; parte dal lato del naso e passa sul lato esterno dell’occhio.

Consiglio: Per controllare le vostre proporzioni potete usare una matita, una penna, un righello. Posizionate l’oggetto scelto, per esempio la matita,dritto a lato del naso, e vi fornirà la posizione della prima riga come nel disegno, poi ruotatela in modo che passi attraverso l’occhio e infine l’ultima diagonale, deve terminare sulla fine dell’occhio.

Dal momento che abbiamo appreso le proporzioni da seguire, vediamo quali sono gli errori commessi più frequentemente.

Errori più comuni

Di seguito troverete le descrizioni degli errori più comuni commessi durante una depilazione, suddivisi in errori nella testa, nel corpo e nella coda. Confrontateli con le immagini sottostanti, per comprenderli al meglio.

Errori nella testa del sopracciglio

Fig.1: In questo caso vengono lasciati troppi peli che oltrepassano la linea 1, oltre la quale la zona deve essere depilata, questo eccesso di peluria farà sembrare la vostra espressione imbronciata. Si risolve questo errore facilmente togliendo i peli in eccesso.

Fig.2: In questo caso la testa viene depilata eccessivamente nell’ultima parte, collegata al corpo, questo comporterà un effetto visivo “a virgola” decisamente antiestetico.

Si risolve questo errore aspettando che ricrescano i peli in questa zona ,nel frattempo vi consiglio di applicare una matita, per mascherare il buco.

Fig.3: In questo caso la testa è stata completamente rimossa, quest’errore farà sembrare la fronte più grande e gli occhi più distanti. Si risolve questo sbaglio aspettando che le sopracciglia ricrescano e utilizzando una matita per coprire il difetto e dare più corpo al sopracciglio.  Errori nel corpo del sopracciglio

Fig.4: In questo caso il corpo è stato depilato paro e oltremisura nella parte inferiore, la linea del sopracciglio perde slancio e apparirà dritta e inespressiva. Si risolve questo sbaglio aspettando che i peli ricrescano gradualmente e per il momento conviene applicare la matita, creando una linea in senso obliquo verso l’arco.

Fig.5: In questo caso l’angolo è stato creato troppo vicino alla linea 1, invece deve passare più vicino possibile alla linea 2, questo sbaglio farà sembrare che teniate le sopracciglia sollevate costantemente. Si risolve l’errore spostando progressivamente, durante le depilazioni, l’angolo arcuato, per riportarlo alla giusta proporzione.

Fig.6: In questo caso invece l’angolo è stato creato troppo vicino alla linea 3, quindi come per la fig.5  deve essere riportato il più possibile vicino alla linea 2. Si risolve l’errore spostando gradualmente, durante le depilazioni, l’angolo arcuato, per ricrearlo nella giusta posizione.

Errori nella coda

Fig.7: In questo caso la coda è stata depilata inadeguatamente e ne rimane solo una piccola parte, aspettate che ricresca e applicate come negli altri casi la matita.

Fig.8: In questo caso la coda è completamente inesistente, aspettate che ricresca per ricrearla oppure applicate la matita per dare più lunghezza e definizione allo sguardo.

Inoltre può succedere che la coda sia in eccesso e che oltrepassi la linea 3, in questo caso depilate i peli , altrimenti incorniciano più del dovuto l’occhio.

Come togliere le sopracciglia?

Prima di spinzettare a caso le nostre sopracciglia, mettiamoci davanti allo specchio e osserviamole attentamente.

Ora immaginiamoci (come ho già descritto precedentemente)le 3 linee, che ci serviranno per determinare le proporzioni giuste (1).

In seguito ipotizziamo il nostro sopracciglio ideale, scegliendo lo spessore e la lunghezza. Adesso idealizziamo questa forma, come se fosse disegnata sopra il nostro sopracciglio (2).

Proseguiamo, andando a togliere i peli in eccesso dalla nostra forma, con la pinzetta, facendo attenzione a rispettare i parametri (3).

Consigli vari

– E’ sempre meglio lasciare qualche pelo in più e sistemarlo successivamente, che togliere troppo ed aspettare la ricrescita!

– E’ opportuno mantenere la linea naturale delle nostre sopracciglia, senza cercare di trasformarle in qualcosa che non saranno mai, meglio aiutarsi con il trucco!

– Se non vi sentite in grado di togliere le sopracciglia da sole, affidatevi a un estetista capace, non alla prima amica che si offre disponibile un po’ per gioco, non perché questa non ne sia capace (magari avete un’amica bravissima e va tutto bene) ma spesso noto (per mia esperienza) ragazze che si sono rovinate la forma e che ora hanno dei buchi o la forma storpiata!

– Vi ricordo che le sopracciglia sono molto deboli e non ricrescono con la stessa capacità di altre pelurie, quindi con il tempo, quelle che vengono rimosse, tenderanno a crescere sempre di meno e se sono state tolte assiduamente nei punti sbagliati, i danni potrebbero essere anche permanenti.

– Inoltre è importante utilizzare una buona pinzetta per le sopracciglia, meglio se a punta obliqua, se vi serve potete trovarla su Amazon al link sottostante.

Tutorial Make up d’autunno.

In tema con l’arrivo dell’autunno, un trucco facile e veloce da realizzare.

Materiale di cui abbiamo bisogno: Matita verde, ombretto arancione, ombretto marrone, ombretto beige, mascara.

Vi piace? Allora cominciamo!

Se vi serve potete consultare Le parti dell’occhio per conoscere i punti esatti, in cui mettere il trucco.

E’ opportuno cominciare il trucco con la palpebra pulita (1), se lo avete, potete applicare un primer prima di iniziare il trucco.

Prendete la vostra matita verde e cominciate a tracciare una linea dall’esterno verso l’interno (2), stando attente a non farla troppo spessa nella parte più interna, e infine rifinitela nella parte laterale, allungandola verso l’esterno(3).

Ora prendete il vostro ombretto arancione e con l’aiuto di un pennellino ,se possibile, andate a prelevare un po’ di colore e passatelo sulla palpebra mobile (4), senza andare oltre la piega palpebrale e senza coprire la matita.

Perfezionate, aggiungendo ombretto arancione, verso l’interno e verso l’esterno, seguendo la linea della matita (5), e mettette dell’ ombretto beige sotto le sopracciglia, per dare luminosità ed otterrete un effetto come nella figura (6).

Adesso prendete l’ombretto marrone e sempre con l’aiuto del pennellino, prelevate un po’ di colore (senza esagerare) e passatelo dall’angolo esterno, andando sopra la matita verde, fino a circa metà dell’occhio, e successivamente sempre partendo dall’angolo esterno fino alla piega palpebrale (7). Ripetete l’applicazione dall’angolo esterno fino alla piega palpebrale una seconda volta, per scurire maggiormente l’angolo e dare un effetto più sfumato (8)!

Sfumate bene la parte della piega palpebrale per ottenere un effetto omogeneo e non a “riga” (9). Ora allungate la sfumatura con l’ombretto marrone anche  sotto la rima inferiore dell’occhio, per dare maggior intensità allo sguardo (10). Passate il mascara sulle ciglia (11), e il trucco è fatto (12)!

Effetto finale:trucco d’autunno.

Le parti dell’occhio.

Le parti dell’occhio, utilizzate nel trucco.

Riportate in elenco, come in figura, in ordine orario.

Sopracciglia

Arcata palpebrale

Piega palpebrale

Palpebra mobile superiore

Rima cigliare superiore/ inferiore

Angolo laterale esterno

Palpebra inferiore

Angolo interno

Ciglia