MINI Cooper s GP – Sound

Per riconoscere una Mini Cooper GP basta un colpo d’occhi: impossibili non notare i suoi punti caratteristici, come paraurti bicolore, spoiler derivato dal mondo delle corse, cerchi in lega stravaganti e gusci degli specchietti, rossi. Idem per gli interni: il fondo della stremenazione e scuro, mentre i sedili sono Recaro. Resta invariata la caratteristica Mini della massima prestazione. Ogni esemplare è numerato. La GP è la versione estrema dell’atelier BMW per Mini, battendo John Cooper Works. Rispetto alla normale, ha 8 cavalli in più, e questo in soldoni si traduce in una potenza massima di 218 CV. L’abitacolo, tolti tratti caratteristici come la strumentazione a fondo scuroe poco altro, è caratterizzato da una grande “vuoto”: quello dei posti posteriori. Il divanetto, infatti e stato eliminato, per favorire un risparmio di peso calcolato in circa 40 Kg. Per contribuire all’ottenimento di un fisico atletico, chi deciderà di farsene una potrà anche rinunciare al condizionatore e al controllo della stabilità DSC. Insomma una Mini da integralisti alla guida, dato che, anteriormente, è stato aggiunto un differenziale autobloccante per migliorare la stabilità e la trazione, raggiunge una velocità massima di 240 orari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *